Home / Cronaca / Choc a Fiumicino, uomo tenta di uccidersi: si voleva lanciare dal terminal

Choc a Fiumicino, uomo tenta di uccidersi: si voleva lanciare dal terminal

Choc a Fiumicino. Un uomo ha tentato di uccidersi lanciandosi dal terminal dell’aeroporto. È stato solo grazie all’intervento, cauto, ma tempestivo di un gruppo agenti della Polizia di frontiera se è stato tratto in salvo l’uomo di nazionalità algerina che ieri mattina minacciava di lanciarsi dal parapetto del Terminal 3 dell’aeroporto di Fiumicino, in corrispondenza della corsia dedicata al transito dei veicoli.

Nel video diffuso dalla Polizia di frontiera, infatti, si vede chiaramente l’uomo in preda al panico, vestito di scuro, che si sporge nel vuoto dal piano delle partenze, restando appeso sulla balaustra solo con le braccia ed il resto del corpo sospeso nel vuoto, ed il conseguente il rischio di una caduta nel vuoto per oltre 6 metri. Per motivi precauzionali viene subito posizionato un bus turistico, al fine di ridurre drasticamente la distanza in caso di impatto.

Successivamente si avvicina in corrispondenza dell’uomo un auto dalla quale scendono alcuni agenti in borghese. Decisivo il loro intervento: mentre uno distrae l’algerino, parlandoci, altri due poliziotti lo sollevano rapidamente e lo mettono a terra. L’uomo a quanto si è appreso, in stato confusionale, è stato poi soccorso da un autoambulanza partita dal pronto soccorso aeroportuale e trasferito nell’ospedale G.B. Grassi di Ostia. 

Fonte Clicca QUI!

Check Also

Australia, troppe scorregge del collega di lavoro: «Costretto a licenziarmi per il cattivo odore»

Si lascia andare a numerose flatulenze nella stanza del collega e viene accusato di bullismo. David Hingst, 56 anni, ha …

Lascia un commento